Maggio 30, 2019 admin

HSL Pro

Lo strumento HSL Pro può essere paragonato a quello che già conosciamo in Lightroom o Camera RAW, ma con la peculiarità di poter intervenire sulle luci, mezzitoni ed ombre di ogni singolo colore (oltre alla potenza dell’algoritmo decisamente differente).

MODALITÀ

  • ESTESA
  • Per avviare lo strumento HSL Pro nella modalità estesa (mostrata in figura sopra) basta cliccare sul relativo bottone con il tasto destro del mouse.
    Questa modalità è consigliata solo con monitor con risoluzione pari o superiore a 1920px (FullHD).

  • RAGGRUPPATA
  • Per avviare lo strumento HSL Pro nella modalità raggruppata basta cliccare sul relativo bottone con il tasto sinistro del mouse.

COMANDI

  • ENABLE/DISABLE
  • Il comando ENABLE/DISABLE serve per abilitare tutte le modifiche fatte sul singolo colore.

  • HUE
  • Il comando HUE serve per poter ottimizzare la tonalità del colore desiderato.
    Si consiglia di non esagerare con valori molto alti (in positivo o negativo).

  • SAT
  • Il comando SAT serve per aumentare la saturazione del colore desiderato.
    Questo strumento può raggiungere grandi quantità di saturazione senza l’introduzione di artefatti.
    Tuttavia si consiglia un uso moderato.

  • LIGHT
  • Il comando LIGHT serve per poter ottimizzare il contrasto sulle luci del colore desiderato.
    Ovvero ci da la possibilità di enfatizzare o attenuare (muovendo il cursore in possitivo o negativo) le luci di ogni singolo colore.
    Questo strumento è particolarmente utile per ottenere una scena con una buona differenziazione tonale e cromatica.

  • MID
  • Il comando MID serve per poter ottimizzare il contrasto sui mezzitoni del colore desiderato.
    Ovvero ci da la possibilità di enfatizzare o attenuare (muovendo il cursore in possitivo o negativo) i mezzitoni di ogni singolo colore.
    Questo strumento è particolarmente utile per ottenere una scena con una buona differenziazione tonale e cromatica.

  • DARK
  • Il comando DARK serve per poter ottimizzare il contrasto sulle ombre del colore desiderato.
    Ovvero ci da la possibilità di enfatizzare o attenuare (muovendo il cursore in possitivo o negativo) le ombre di ogni singolo colore.
    Questo strumento è particolarmente utile per ottenere una scena con una buona differenziazione tonale e cromatica.

  • MASK
  • Il comando MASK serve per mascherare l’effetto complessivo delle modifiche fatte sul singolo colore.
    Quando il valore è pari a 0 significa che non viene applicata nessuna mascheratura, man mano che lo si aumenta verranno protette le ombre.
    Quando il valore è pari a 100 significa che verrà applicata una mascheratura con massima priorità alle luci.
    Questo strumento è molto utile per mitigare l’effetto ed ottenere il risultato desiderato.

APPLICAZIONI

  • PAESAGGIO
  • Lo strumento HSL Pro usato sui paesaggi ci permette di ottimizzare in modo molto preciso le cromie ed i contrasti, potendo ottenere delle immagini con maggior profondità e dinamicità.

  • VIA LATTEA
  • Lo strumento HSL Pro usato sulla Via Lattea (MilkyWay) o anche fotografie astronomiche del cielo profondo (DeepSky) è veramente una rivoluzione!
    Vi permetterà di estrarre tutti i colori delle nebulose ed ammassi in modo pulito e preciso e senza mai introdurre rumore.

  • STILL LIFE
  • Lo strumento HSL Pro usato nelle fotografie di studio è un vero bisturi per il professionista.

SUGGERIMENTI

  • HUE
  • Non eccedere con i valori di sconstamento della tonalità.

  • SAT
  • Tenere la saturazione moderata, ed dove necessario avvalersi anche dello strumento TONE Pro.

  • LIGHT/MID/DARK
  • Cercare di mantenere i valori atti a replicare una curva con una canonica forma ad S.
    Ovvero evitare di avere luci con valore pari a -50 e contemporaneamente ombre con valore pari a +50.

Ti interessa un corso di Post-Produzione?